Ricette tradizionali per i Sabbat

di Morgana Commenta

Oggi torneremo a parlare di ricette culinarie, in particolare di quelle che andrete a fare durante ogni Sabbat.

Il Sabbat porta con se la magia della stagione che rappresenta, è un ciclo continuo di mutazioni ed eventi, è un nascere, vivere e morire. Prima o dopo il nostro lavoro magico bisogna cibarsi di qualche cosa, fa parte della storia della stregoneria, della sua tradizione.

Oggi vedremo delle ricette tradizionali per il Lughnasad.

Polpettine al timo e maggiorana

300 g di carne magra di manzo macinata
2 cucchiaini di brodo
1 uovo
1 cucchiaino di vino bianco secco
1 rametto di timo e foglie di maggiorana
3 cucchiai di grana grattugiato
2 cucchiai di pangrattato
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva ligure
sale q.b.

Dovrete mescolare in una terrina la carne macinata, il grana, l’uovo sbattuto, le foglioline di timo e di maggiorana, mondate e lavate, e una presa di sale.
Ricavare dal composto delle piccole polpette della dimensione di una noce che farete poi rotolare nel pangrattato. Fate scaldare l’olio extravergine d’oliva in una padella e appena caldo fate cuocere per 5 minuti le polpettine. Sgocciolare l’olio e irrorare le polpette con il vino, e proseguite la cottura per altri 10 minuti, bagnando di
tanto in tanto le polpette con del brodo caldo che avrete preparato in precedenza. A fine cottura trasferite le polpettine su un piatto da portata e servitele ben calde in tavola.

Crumble ai frutti di bosco

Per 4 persone:
frutti di bosco (a scelta tra lamponi, more, fragoline, ribes, mirtilli o misti) 500g
farina 100g
burro 60g
zucchero semolato 60g
cannella in polvere

Lavare i frutti e asciugarli con cura. Ungere la pirofila con poco burro e distribuirvi i frutti in uno strato uniforme. Mettere la farina, lo zucchero e il burro ben freddo tagliato a dadini nella coppa di un robot da cucina con un po’ di cannella e frullate rapidamente per circa 30 secondi.
Dopo 30 secondi dovreste ottenere un impasto a briciole, poi versare l’impasto sopra la frutta e scuotere leggermente la pirofila perché si distribuisca in modo regolare poi infornare a 220° per circa 25°,. Servite ancora caldo oppure tiepido.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>